AGI LIVE

28 giugno 2020

GIUSTIZIA: LA SPETTACOLIZZAZIONE DI SGARBI OSCURA LE GIUSTE RAGIONI DEL MERITO. LE ANALISI



La spettacolizzazione con cui Sgarbi è stato buttato fuori dalla Camera ha oscurato le sue pertinenti dichiarazioni. Quello che aveva proposto nel suo intervento, che riguarda nel merito la sostanza, cioè il modo in cui la magistratura ha gestito e gestisce la giustizia in Italia. Ha citato, tra le altre cose, e a proposito, Francesco Cossiga: “l’ANM è paragonabile a una associazione a delinquere di stampo mafioso”. Affermazione forte di Francesco Cossiga pronunciata in diretta TV, su Sky, in un confronto, già nel 2008, con Palamara. Quasi una profezia che oggi diventa plastica. Ma veniamo all'analisi.

27 giugno 2020

ATLETICO CATANIA, LA BANDA BASSOTTI COLPISCE ANCORA? L'AVV. MARAVIGNA, PER TRAVAGIN, CITA IN GIUDIZIO IL SEDICENTE PRESIDENTE VINCENZO DRAGO ACCUSATO DI AVERE SVUOTATO IL CONTO SOCIETARIO


L'endless story dell'Atletico Catania. Dopo il riconoscimento della Presidenza Travagin da parte di tutti gli organi competenti aditi, si scopre che il conto corrente della società piange. Mancano 110.000 versati dal Travagin. Il conto sarebbe stato svuotato da  Vincenzo Drago, sedicente presidente, così come sostenuto nella citazione che il legale di Tarvagin, avv. Ivan Maravigna, ha depositato in Tribunale per il recupero delle somme alla società di calcio. Ecco la citazione con tutti i fatti in cronaca:

BUFALE E VITALIZI, SE LA CASTA SONO I PENSIONATI...


La nota del senatore di Forza Italia Giacomo Caliendo, presidente della Commissione contenziosa:“I vitalizi sono stati aboliti con la delibera del consiglio di presidenza del senato del 31 gennaio 2012, che registrava nella composizione un’ampia maggioranza del centrodestra, mentre con la delibera del 16 ottobre 2018 sono stati solo operati tagli che, di fatto, hanno inciso in modo sostanziale sugli assegni di importo di minore entità senza alcuno effetto su quelli di importo massimo.

LA STORIA DELLA LUNA E DEL DITO


25 giugno 2020

BUFERA SGARBI ALLA CAMERA


IL SOLO CHE DICE LA VERITA', ANCHE SE CON MODI ECCESSIVI E RUENTI, DATI DALLA RABBIA DELLA CONSAPEVOLEZZA, DI CHI SA.

Sgarbi sulla bagarre alla Camera: «Magistrati: è una nuova tangentopoli! Subito una Commissione d’inchiesta». «La verità fa male. Non ho insultato la Bartolozzi: le ho solo ricordato come e da chi è stata candidata». E su Giulia Sarti: «Non sa quel che dice. Una poveretta che per giustificare di essersi trattenuta 23 mila euro destinati al “Fondo per il microcredito” microcredito ha denunciato, ingiustamente, il compagno con cui viveva. Una senza arte né parte che vive di rimborsi». 

Sono tutti un FASCIO d'amici


«Il restauro di questo Borgo è una delle iniziative che rientra nella riqualificazione del patrimonio architettonico e storico della Sicilia. Il mio governo ha già finanziato, nell’Isola, tre borghi rurali affinché siano destinati ad attività agricola, turistica o agrituristica. Credo che le aree interne abbiano bisogno di queste infrastrutture».

Appello al Sindaco di Siracusa di Fabio La Ferla presidente dell'Organizzazione Siciliana Ambientale



Il presidente dell'Organizzazione Siciliana Ambientale Fabio La Ferla rivolge un appello al sindaco della Città di Siracusa Francesco Italia e  all'assessore regionale ai Beni Culturali Alberto Samonà in merito allo stato di degrado del Parco di Piazza San Giovanni, luogo di aggregazione di molte famiglie con bambini.

23 giugno 2020

21 giugno 2020

Palamara, Craxi e la Corte d'Appello di Catania



di iena Athos per IeneSiciliane
Pregiatissimo Direttore,
Le chiedo ospitalità per riflettere insieme confrontando fatti di tanti anni fa con eventi di cronaca più attuali.
Bettino Craxi rivelò al Paese, durante un accorato intervento in Parlamento, l’esistenza del sistema di finanziamenti occulti che reggeva la politica dei partiti.

DA MONTI A CONTE CORSI E RICORSI STORICI

TROVATE LE SIMILITUDINI, MONTI-CONTE,
 LA STORIA TORNA


I PIZZINI DI PALAMARA, NON FARÒ IL TONNO ESPIATORIO - IL VIDEO



Che Palamara non poteva agire da solo, ma concordemente agli alti vertici della magistratura che rappresentano ancora la maggior parte delle toghe, è "in re ipsa". Come poteva fare? Non aveva la maggioranza nelle sedi decisionali per far tutto in solitudine. Ma poi abbiamo letto come anche i "capi" delle altre correnti concordavano con lui nomine, decisioni, esito delle indagini, sentenze e come se mercanteggiavano. Solo il colloquio con Davigo non è stato rapito dal trojan, guarda caso. Adesso è troppo tardi per ascoltarlo, le prove sono state distrutte in nome della privacy.

Luigi Di Maio fatto a pezzi da Filippo Facci




Questo articolo va in stampa in forma ridotta per venire incontro alle capacità mentali dei grillini, ma soprattutto perché - in una pagina - tutte le promesse tradite da Di Maio proprio non ci stanno. Troppe le parole rimangiate: senza contare ciò che Di Maio dice di aver fatto e invece non ha fatto manco per niente.

20 giugno 2020

LE MESSAGGERIE MUSICALI DI PALAMARA


S’infiamma lo scontro a distanza tra Luca Palamara e l’Anm, con quest’ultima che oggi ha ratificato l’espulsione dell’ex presidente. Il pm romano, divenuto famoso suo malgrado per le intercettazioni e le chat emerse dall’inchiesta di Perugia, ha attaccato il sindacato definendolo “peggio dell’Inquisizione” per aver respinto la richiesta di essere sentito e avvertendolo che non farà "da capro espiatorio”. Inoltre Palamara si è detto pronto ad assumersi le “responsabilità politiche” del suo operato “per aver accettato ‘regole del gioco’ sempre più discutibili”, ma allo stesso tempo ha chiarito che “non ho mai agito da solo, sarebbe troppo facile pensare questo”.


CROCETTA E LE SUE CONVINZIONI. LO STRABISMO DI LUMIA




I DUE PASSAGGI CONTROVERSI DELL'INTERVISTA

CATANIA: FLASH SUL FLASHMOB DEI SINISTRI BUONISTI


A sua insaputa? di Nicola Saracino - Magistrato



A questo link sono riportate le parole che, virgolettate, sono attribuite al vice presidente del CSM David Ermini, pronunciate in occasione della commemorazione  di magistrati caduti per il loro dovere, tra i quali alcuni (Giovanni Falcone) subirono in tempi lontani proprio le malefatte del correntismo.

Ecco quelle che meritano un breve commento.

19 giugno 2020

LA VERGOGNA DI CORSO SICILIA VERSO SOLUZIONE? I LATRATI DEI BUONISTI

Rimaniamo esterrefatti nel leggere le dichiarazioni con cui talune semisconosciute associazioni dalle variopinte denominazioni ( “Voglio cantare”, “Valentina e Carmelo del giovedì” “Catania bene comune” etc. etc.....alla fine la sensazione è che siano più le sigle che i reali firmatari)  intonano lai, ditirambi e zagialesche al fine di indurre il Sindaco di Catania a sospendere l’esecuzione dell’ordinanza di sgombero dell’area privata di piazza della Repubblica, da quasi un

M5S: COME SONO CAMBIATI, ECCO IL PROTOTIPO


QUANDO I 5STELLE ERANO ALL'OPPOSIZIONE GRIDAVANO CONTRO "LA FIDUCIA" MESSA DAL GOVERNO PERCHE' COSì SI BLOCCAVANO GLI EMENDAMENTI E SI STRONCAVA IL DIBATTITO PARLAMENTARE. LA TAVERNA HA FATTO GLI SCHIAMAZZI IN AULA E NON SOLO PER QUESTO. 

ADESSO IL RICORSO ALLA FIDUCIA E' COSTANTE E COSì VA BENE AI 5STELLE, PERCHE' SENZA I PROVVEDIMENTI RISCHIEREBBERO DI SALTARE PERCHE' NON CONDIVISI DALLA STESSA MAGGIORANZA. MA LA PAURA DI SFIDUCIARE IL GOVERNO PER POI ANDAVA A CASA.... LA LORO PIU' SPICCATA VIRTU' E' L'INCOERENZA.

MATTEO RICHETTI: In una settimana 2 voti di fiducia su 2 decreti e dibattito con Conte senza possibilità di votazione. Siamo davvero a un punto di non ritorno: Il Parlamento usato a uso e consumo della maggioranza. Ma il partito democratico si ricorda quando la Taverna urlava in questo modo?

Mattarella: toghe recuperino credibilità, gravi distorsioni.



"Nel nostro Paese - come in ogni altro - c'è costantemente bisogno di garantire il rispetto della legalità. Anche per questo la Magistratura deve necessariamente impegnarsi a recuperare la credibilità e la fiducia dei cittadini, così gravemente messe in dubbio da recenti fatti di cronaca". Lo ha detto il presidente Sergio Mattarella. 

Regione Siciliana, Musumeci Sultano di Sicilia? M5S: «Da ieri abbiamo la prima monarchia regionale al mondo».


«Musumeci voleva pieni poteri? Li ha avuti, con la complicità di un Parlamento che si è spogliato delle proprie prerogative per consegnare le sorti dei siciliani nelle mani di un uomo solo al comando. Da ieri abbiamo la prima monarchia regionale al mondo.

18 giugno 2020

CATANIA: QUANDO IL RISPETTO DELLE REGOLE DIVENTA PATOLOGIA OSSESSIVA


Tre cittadini rigorosi (troppo rigorosi) bloccano un pullman perché a loro dire non veniva rispettato il distanziamento sociale, provocando il caos, traffico in tilt, a Catania, oggi, in viale Mario Rapisardi, fino all'arrivo delle forze dell'ordine.

Quando si dice che il rimedio è peggiore del male. Ecco cosa accade quando i cervelli vengono bombardati dalla comunicazione di regime che ingenera paura a molti, ma per fortuna non a tutti. Passare dall'attenzione e rispetto per le regole, a debordare nella patologia ossessiva. Grazie a C.A. per la segnalazione.

CONTE, IL RE SOLA


DAGONEWS

vittorio colao giuseppe conteVITTORIO COLAO GIUSEPPE CONTE
Un paese in ginocchio rimandato a settembre. L'uscita di Conte nella stitica informativa alla Camera – ''dopo l'estate arriverà il Recovery Plan per l'Italia'' – ha deluso (eufemismo) chiunque, dal Quirinale in giù. Ma ha sorpreso pochi: la trasformazione di Conte in Andreotti degli anni 2020 è ormai definitiva. ''Meglio tirare a campare che tirare le cuoia'' è ricamato sui tovaglioli di Palazzo Chigi.

REGIONE SICILIANA - FOSS: MA CHE MUSICA MAESTRO. IL MELODRAMMA CONTINUA



CASALEGGIO E I SOLDI DAL VENEZUELA: COSA C’È DIETRO? Intervista a Paolo Becchi



Nei giorni scorsi Gianroberto Casaleggio, il fondatore ormai scomparso del Movimento 5 Stelle, è stato accusato dai media occidentali (ABC spagnolo) di avere preso dei finanziamenti non dichiarati provenienti dal Venezuela di Maduro. Claudio Messora ha intervistato (video sopra) il docente di filosofia politica dell’Università di Genova Paolo Becchi, che è stato molto vicino a Gianroberto Casaleggio quando era in vita, per discutere della verosimiglianza di queste accuse.

17 giugno 2020

PER CAPIRE COSA SUCCEDE E SUCCEDERA' NEL M5S



di Jacopo Jacoboni


Vi interesserebbe un piccolo thread, con un minimo di sfondo storico, per capire cosa sta succedendo nel M5S, e di conseguenza cosa succederà a Conte? Ok. A qualcuno interessa.
Il M5S nasce come esperimento di Gianroberto Casaleggio. Grillo è il suo strumento primo di consenso, il paziente zero. Stanti così le cose, il M5S fu tecnicamente configurato come monarchia, neanche tanto costituzionale. dire diarchia sarebbe esagerato.

5STELLE-gate: LA LEGA CE L'HA DURO? NOI ABBIAMO MADURO



Le accuse contro il M5s, quella valigetta piena di soldi venezuelani, accuse non confermate e difficilissime da confermare, fanno comunque nascere il sospetto. Spintono a riflettere sulle mosse dei grillini. E una di queste riflessioni è del leghista Massimo Garavaglia, i cui spunti sono stati raccolti e rilanciati da Augusto Minzolini in un retroscena pubblicato su Il Giornale.

16 giugno 2020

Sen. Mario Giarrusso: "SCANDALO BONAFEDE: INIZIA A VENIR FUORI LA VERITÀ"

NIENT'ALTRO DA AGGIUNGERE 

Regione Siciliana: Brividi alla FOSS... Musica e il resto scompare



di G. F. C.

La Fondazione Orchestra Sinfonica di Palermo ha suscitato nei mesi scorsi il nostro interesse alimentando in noi la passione per la melodia istituzionale. E per questo abbiamo pubblicato le nostre grida a squarcia gola di tutti i presunti tutti i maneggi, che un commissario fuori dal coro ha  svelato, interpretando il controcanto che la politica-politicante, bipartisan e distratta non ha compreso che quella era musica e il resto scompare … nella cacofonia amministrativa.

Magistrati che appartengono di Massimo Vaccari - Magistrato


“Magistrati che appartengono” è una vera e propria contraddizione in termini, una locuzione che provoca la stessa sensazione del raschio di un’unghia su una lavagna. Perchè un magistrato che appartiene non può essere imparziale o meglio non può apparire imparziale ed è quindi privo di una delle qualità essenziali che gli sono richieste.

REGIONE SICILIANA: LE ECCELLENZE DELL'ISOLA. ARCHIMEDE INVESTMENT srl



Foresight Italian Green Bond Fund ha annunciato l'arrangement e la sottoscrizione di un Project bond del valore di 10 milioni di euro, sponsorizzato da Archimede Investments srl e quotato sul segmento ExtraMOT PRO di Borsa Italiana, dedicato ai green bond, per il rifinanziamento di sei impianti fotovoltaici in esercizio in Sicilia, della potenza complessiva di circa 6 MW. Gianluca Tumminelli, presidente del cda di Archimede srl, ha commentato:

Di Battista: "Se mi candido leader? Prima congresso, poi valuterò". Grillo lo ridicolizza


"Prima vengono congresso, Stati Generali e assemblea. C'è un momento in cui tutte le anime del Movimento fanno delle proposte perché c'è da contrastare il marciume come abbiamo fatto bene in questi anni, con dei normalissimi limiti. Io quindi quello che farò, quando ci sarà questo spazio, è presentare una proposta politica.

15 giugno 2020

M5S-GATE - GIRA LA CHAVEZ E APRI IL FORZIERE. ABC CONFERMA TUTTO. "ABBIAMO LE PROVE"


Marcos García Rey, autore dell'articolo pubblicato sul giornale Abc è un giornalista investigativo freelance. Fa parte dell’International Consortium of Investigative Journalists e coordina il master di giornalismo investigativo co-organizzato dall’Università Rey Juan Carlos e da Unidad Editorial.  Oggi la sua inchiesta sta facendo tremare il Movimento 5 stelle: se dovesse essere confermato che a Gianroberto Casaleggio è stata consegnata una valigetta con 3,5 milioni di euro in contanti, potrebbe essere la fine dell’ultimo bastione della diversità dei Cinquestelle. Dopo le reazioni dei grillini, conferma tutto. 
ECCO LA INTERVISTA:

REGIONE SICILIANA - FOSS: TANTO TUONO' CHE PIOVVE, ABBIAMO SCOPERTO IL VASO DI PANDORA


Abbiamo dedicato diversi articoli sul caso malagestio della fondazione Orchestra Sinfonica Siciliana, nel silenzio assoluto della governance dell'assessorato al turismo che aveva l'obblogo del controllo dopo la denuncia pubblica che avevamo fatto. Ma anche l'opposizione si è distinta per il lockdown, come a voler mettere la testa sotto la sabbia o per non toccare miseri interessi. Unica forza politica sensibile è stata l'UDC, che oggi licenzia un comunicato stampa (riportato sotto), dopo aver fatto diverse interrogazioni in passato.

Adesso la cosa è scoppiata. Lo apprendiamo stamattina da un articolo che riprendiamo dal GdS:

ABC: «I servizi segreti venezuelani hanno finanziato il Movimento Cinquestelle». Mai dire mai !!!


Nel luglio 2010 il regime guidato da Chavez, con Maduro allora ministro degli Esteri, avrebbe mandato una valigetta con 3,5 milioni di euro in contanti all’interno di una valigetta al console venezuelano a Milano, Gian Carlo di Martino, da consegnare direttamente nelle mani di Gianroberto Casaleggio, fondatore assieme a Beppe Grillo del Movimento, per finanziare il M5S che si poneva  come forza anti-sistema, molto gradita al regime venezuelano. La storia non è mai ciò che appare in superficie.

12 giugno 2020

LE TOGHE DI PERUGIA VOGLIONO DISTRUGGERE LE BOBINE DI PALAMARA



Un Paese di prepotenti che definiremmo FANGOPOLI, dove l’unica legge è quella del doppiopesismo ad uso proprio, della lobby dei veri potenti, quelli che in nome delle proprie caratteristiche, della giurisdizione, decidono della vita di governi, di politici, ma anche dei cittadini comuni.

11 giugno 2020

A Catania si direbbe "è comu u puppu, chiù vugghi chiù duro addiventa"



LA DICHIARAZIONE DI ANGELO VILLARI, LA NOSTRA DOMANDA

Ci perviene la dichiarazione di Angelo Villari, dopo qualche giorno di silenzio dall'uno-due che lo ha visto al centro di due fatti. Uno de relato, l'operazione "MALUPASSU",  citato da soggetti coinvolti nell'inchiesta, per voti in cambio di posti, a dire degli stessi. Il secondo per la richiesta di rinvio a giudizio per falso ideologico che poi avrebbe causato il dissesto del comune di Catania, rispetto al quale non abbiamo nulla da commentare. Per le intercettazioni che lo vedono citato abbiamo solo una domanda da fare: È VERO CHE HA PROMESSO POSTI IN CAMBIO DI VOTI? Questo il focus.
Fermo restando  che in campagna elettorale si incontrano persone della quale qualità non sempre si è a conoscenza, non si ha la percezione se questi sono collusi o meno, anche se questi sono iscritti alla CGIL. Leggiamo la dichiarazione di Angelo Villari:

USD ATLETICO CATANIA, INFATTI "FACCIAMO CHIAREZZA". DIFFIDA AD ADEMPIERE DI TRAVAGIN.


Richiesta rettifica ai sensi della legge sulla stampa in ordine al comunicato stampa di U.S.D. Atletico Catania del …….. Intitolato “Facciamo chiarezza”, pubblicato da www.goalsicilia.it e www.tuttocampo.it:

CGIL-CAMERA DEL LAVORO CATANIA È RIVOLTA? LE FATICHE DEI VILLARIANI


di Iena operaia Marco Benanti per Ienesiciliane

Nei giri villariani la parola d'ordine è: minimizzare. "Una bolla di sapone", andrebbe ripetendo Concetta Raia, moglie di Giacomo Rota, ex deputata regionale del Pd per due legislature

Lo stile leaderistico senza leader del Conte Luigi XVI


Conte convoca gli Stati Generali. Come Luigi XVI che li convocò nel 1789 per affrontare la crisi finanziaria che stava mandando in rovina la Francia, per le opportune riforme. Ma poi finì ghigliottinato per l'esasperazione popolare. E fu rivoluzione, violento sconvolgimento sociale, politico e culturale.

Cassese, scrive sul Corriere, degli Stati Generali che non lo convincono e che di fatto esautorano il parlamento e delle falle del decreto Cura Italia e del decreto Rilancio.

"BUFFONE, BUFFONE". ALLA FACCIA DEL GRADIMENTO POPOLARE DEL CONTE DRACULA


Giuseppe Conte convoca i giornalisti all'aria aperta in piazza Colonna davanti a palazzo Chigi per magnificare i suoi Stati generali che stanno per iniziare. Poi, risposto a tutte le domande, chiede: "Fatemi andare a prendere un caffé, però da solo. Non seguitemi...". Conte si è avviato verso via del Corso dove nel frattempo si era formato un capannello di ragazzi e di passanti. Azzardo fatale, perché sono subito partiti fischi, urla e contestazioni al grido "buffone" e "a casa".

10 giugno 2020

PALAMARA: E NELLE CHAT SPUNTA CATANIA


VIP, TOGHE E POLITICI: CHI ERANO I CORTIGIANI DEL RAS DI UNICOST - ORA LO SCANSANO, MA PER AVERE FAVORI TAMPINAVANO PALAMARA. LO ZENIT DI QUESTO RE SOLE DELLA MAGISTRATURA SI RAGGIUNSE IL 13 FEBBRAIO 2018 QUANDO AL VIMINALE SI RIUNÌ IL GOTHA DELLE ISTITUZIONI PER COMMEMORARE SUO PADRE ROCCO. 

CATANIA: C'ERAVAMO TANTO AMATI... La Colonna Sonora Della Politica Catanese, Ai Giorni Nostri



di iena nostalgica per ienesiciliane.it

La si sente aleggiare nell’aula consiliare del Palazzo di Città, lo scranno più alto non si da pace … “così, mai più sorreggerò le tue morbide terga”. Uno scranno disperato, quello da primo cittadino al comune di Catania, dopo le maldicenze scritte dalla Corte dei Conti e avallate dalla Procura della Repubblica che ha chiesto il rinvio a giudizio di quasi tutti gli indagati per falso ideologico.
Continua a leggere...»