AGI LIVE

29 giugno 2020

SANSONETTI: "LA SENTENZA BERLUSCONI FU UN PLOTONE D'ESECUZIONE, LO AFFERMA IL TRIBUNALE DI MILANO. ESISTE UNA SOCIETA' IN PARTE SEGRETA DI MAGISTRATI CHE DOMINA L'ITALIA".



Il ‘processo Mediaset‘ nei confronti di Silvio Berlusconi per frode fiscale? Fu “un plotone d’esecuzione”. A dirlo il relatore in Cassazione, il magistrato Amedeo Franco, in una registrazione di cui è venuto in possesso Il Riformista.
La vicenda riguarda l’unica condanna dell’ex premier e leader di Forza Italia, condannato dai giudici della sezione feriale della Cassazione nell’agosto 2013 a 4 anni di reclusione per frode fiscale nel processo sui diritti Mediaset (di cui 3 coperti da indulto).
Il tribunale civile di Milano però ha smontato le accuse di frode fiscale a Berlusconi: nessuna fattura gonfiata, nessuna interposizione fittizia è emersa riesaminando le carte del processo. Mediaset aveva infatti avanzato una richiesta di risarcimento contro lo stesso Agrama, con i giudici che hanno riconosciuto come nessuna fattura era stata gonfiata all’epoca sulla compravendita dei diritti su alcuni film americani.

Nessun commento:

Posta un commento

I Commenti sono liberi