AGI LIVE

18 luglio 2020

CATANIA: CORSO SICILIA PORTO FRANCO E ALLA SICUREZZA CI PENSANO I RESIDENTI


LO STATO RINUNCIA A CORSO SICILIA: UN QUARTIERE TOTALMENTE IN MANO ALLA MAFIA NIGERIANA ( prostituzione ) E GAMBIANA ( spaccio di droga) : Questo è quello che accade ogni sera all’incrocio tra la via Luigi Sturzo e la via Luigi Rizzo. IL VIDEO

In questo punto il Comitato dei residenti del quartiere di Corso Sicilia ha “supplicato” Prefetto, Questore e il Sindaco di mettere, quantomeno il Venerdì ed il Sabato sera, una pattuglia dalle ore 22.00 alle ore 02.00. L’inutile POGLIEPOLIS non ha neppure partecipato alla riunione del Comitato per l’Ordine e la sicurezza pubblica.

Il Questore punto nell’orgoglio ( vogliamo noi cittadini dire a lui come, dove e quando impiegare mezzi e risorse? Non sia mai!) continua con blitz mattutini a San Berillo che producono solo multe di pochi euro a qualche negoziante bengalese che vende generi alimentari avariati. Il Prefetto ha grande capacità d’ascolto e lo ringraziamo per questo, ma questi sono gli uomini che ha a disposizione.....

Intanto, mentre le zone da noi segnalate continuano ad essere il BARICENTRO DELLA CRIMINALITÀ CATANESE a soli cinquanta metri di distanza si continua ( se ci è dato esprimere un’opinione liberamente senza incorrere nel reato di lesa maestà) con GLI INUTILISSIMI CONTROLLI DI PIAZZA DELLA REPUBBLICA ( con impiego spropositato di uomini e mezzi) PAGATI DA NOI CITTADINI . È GIUSTO SPENDERE COSÌ I SOLDI PUBBLICI MENTRE CI SONO, SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI, ZONE DELLA CITTÀ ORMAI SOTTRATTE ALLA SOVRANITÀ ITALIANA?

Pietro Ivan Maravigna

Nessun commento:

Posta un commento

I Commenti sono liberi