AGI LIVE

30 novembre 2020

🔔 #CINQUESTELLOPOLI. I SOCIAL SI SCAGLIANO CONTRO CASALEGGIO E IL M5S


di Giuseppe Mauro per Il Riformista
 
Tempi bui per la Casaleggio Associati. “Fumosi” è il termine esatto per descrivere l’alone di scandalo che in questi giorni di fine settimana ha circondato il Movimento 5 Stelle. Lo scoop de Il Riformista che ha rivelato una consulenza milionaria in favore di quello che si può definire “l’amministratore delegato” del partito di Grillo, il primo per numero di rappresentanza parlamentare del nostro paese.

29 novembre 2020

MALAGIUSTIZIA E PROCESSO SENZA PROVE. Per il Pm Raffaele Lombardo “Aveva la mafia dentro…” Mah!

 

 per "Il Riformista"


È il 29 marzo 2010 e sull’Esa, la sede catanese della presidenza della regione, come in un romanzo gotico, cala improvvisamente un velo di inquietudine. La vicenda giudiziaria, che condurrà alle dimissioni da presidente della regione Raffaele Lombardo, si abbatte improvvisa sulla terra di Sciascia. Ãˆ la stampa a notificarla, per pubblici proclami, ai siciliani. L’indagato, che allora è l’inquilino di palazzo d’Orleans, apprende dalla carta stampata di rischiare l’arresto. Non basterà la smentita della procura intenta a negare ipotesi di misure cautelari. L’informazione plasma, orienta, crea, divide. I titoli sensazionalistici vanno in scena per mesi, per anni. Serpeggiano come un crocchio di manzoniana memoria. Ben 16 titoli di apertura del Tg1 delle ore 20 vengono dedicati al processo Lombardo e il direttore Minzolini viene censurato dal comitato di redazione per accanimento.

28 novembre 2020

VIOLENZA SULLE DONNE, ROMPIAMO IL SILENZIO, METTIAMOCI LA FACCIA. RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO L'IDENTIKIT DEL GALLO CEDRONE, DI SABRINA D'ORSI, VITTIMA CHE CI METTE LA FACCIA


«Un "uomo" irascibile, che nutre il proprio Ego facendoti sentire sempre fuori dal pezzo, sempre fuori luogo, sempre inadeguata, sbagliata e che violenta continuamente la tua psiche cercando di annientare la tua autostima,
È UN CARNEFICE. UN PREDATORE SERIALE.
PIù comunemente, LEONE DA TASTIERA che ad ogni occasione ha sempre una infinita gamma di ombrose bugie:
-Scusami "Tesoro". Ho ricevuto una telefonata chilometrica
-Scusami "Tesoro", il cancello automatico del mio residence si è inceppato. Fermo lì per quasi un'ora prima che lo sistemassero
-Scusami "Tesoro", sto male di stomaco...meglio domani...
-Scusami "Tesoro", sai che do' priorità ai miei figli...ti farò sapere se verrò a pranzo.

26 novembre 2020

Le lobby delle sigarette hanno dato 2 milioni alla Casaleggio, e intanto il M5S gli abbassava le tasse con risparmi per miliardi


Il direttore del Riformista Piero Sansonetti in un video editoriale annuncia il giornale di oggi, 26 novembre. “Abbiamo scoperto che la Casaleggio Associati ha ricevuto dalla Philip Morris moltissimi soldi. Sapete che la Casaleggio è la ‘casa madre’ dei 5 stelle, il luogo dove sono nati, il tempio del grillismo, e anche la cassa. Sembra che questa questione del conflitto di interessi, che è sempre stata al centro delle battaglie dei grillini, è invece un bel problema dentro casa loro“.

25 novembre 2020

25 novembre: Il Presidente della Repubblica contro la violenza di ogni tipo sulle donne

 


«NON C’E’ SOLO LA VIOLENZA FISICA,
MA ANCHE LE VESSAZIONI PSICOLOGICHE
, I RICATTI ECONOMICI, LE MINACCE. DOBBIAMO, SPEZZARE QUESTA CATENA, IN UNA SOCIETA’ DEMOCRATICA LE DONNE NON DEVONO AVERE PIU’ PAURA». 


Le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sono molto significative in una giornata come quella di oggi nella quale si celebra la giornata mondiale contro la violenza sulle donne.

LA COERENZA HA UN NOME: ⭐ ⭐ ⭐ ⭐ ⭐

 


La coerenza, un tempo, era un pregio degli uomini “duri e puri” che non si piegano come banderuole. In questi ultimi giorni Beppe Grillo ci ha spiegato che la coerenza, almeno per il M5S, appartiene più allo “scarafaggio”.

Che la coerenza fosse un valore estraneo al M5S lo si era capito da tempo. La trasparenza invocata nei primi mesi della passata legislatura è andata via via sparendo in brevissimo tempo. Le dirette streaming con Pier Luigi Bersani per la formazione del governo o con Matteo Renzi per il dialogo sulle riforme sono solo un lontano ricordo.

Era il 2017 quando il deputato semplice Roberto Fico affermava: “Alleanza con la Lega? Dio ci scampi”. Fico, diventa presidente della Camera eletto con i voti leghisti.

Ci sarebbe da scrivere un libro ma forse basta riportare alla memoria quelle sulle storiche battaglie ambientaliste: No Tap, No Ilva e No Tav sono diventate tutte e tre dei sì.

Adesso ... cosa ci aspetta di vedere?

23 novembre 2020

DANTE AL COCUZZARO DEL M5S

 


Luigi Di Maio sbaglia tre volte il congiuntivo sui social e finisce triturato dall'ironia degli internauti. Ã‰ stato l’account Twitter @nonleggerlo a cogliere e immortalare tre versioni di un post (due su Twitter e uno su Facebook) tutte clamorosamente sbagliate nell'uso del congiuntivo.

PASOLINI È DI DESTRA?


 

22 novembre 2020

IL GIOCO DELLE COPPIE


di Lucia Angelico

Che tipo di donna per il fratello di Annamaria? L'uomo con una carriera che non gli consente di vivere come vorrebbe? Per avere quell'auto, quel viaggio che non può permettersi? In un giorno di pioggia, riparati in cortile attendendo di poter attraversare per raggiungere il fruttivendolo al di là della strada, lo sorprendo a parlare con Killa, la quale è avvelenata perché non sa come  potergli rivelare che la donna di lui lo tradisce con l'uomo che le piace e non la guarda. 

21 novembre 2020

PARIGI INSORGE

 


Ruptly in diretta dalla piazza dei diritti umani al Trocadero di Parigi sabato 21 novembre, mentre i manifestanti si riuniscono di nuovo per protestare contro il cosiddetto disegno di legge sulla "sicurezza globale" in Francia.

Il disegno di legge sulla `` sicurezza globale '', approvato venerdì sera dall'Assemblea nazionale francese, rende illegale la diffusione di immagini in cui agenti di polizia o gendarmi possono essere identificati personalmente ed è stato pesantemente criticato da attivisti e giornalisti, che affermano che avrebbe presentato un pericolo per la libertà di stampa. Il disegno di legge deve ora essere approvato dal Senato.

20 novembre 2020

Prof. Alfredo Sassaroli, per la nomina a commissario in Calabria si fa il suo nome, amici miei


 "Supercazzola" e "come se fosse Antani" nascono entrambi da una leggera e anche cinica e grottesca voglia di divertimento. Lo stesso divertimento che rivive in questo sito, divenuto ormai un faro per tutti coloro che hanno “voglia di ridere e di divertirsi e il gusto difficile di non prendersi mai sul serio”... anche nei momenti tragici.

MORRA (M5S), GLI INDEGNI SIETE VOI


19 novembre 2020

Una Pagina Di Storia! Dino Giarrusso come Peppino Impastato. Anzi, no come Nelson Mandela

 


di iena Marco Benanti in collegmento con i Poteri fritti

Dino Giarrusso è sotto attacco dei poteri forti, della mafia, della ndrangheta e persino dei nazisti dell'Illinois. E a chi lo accusa, come Repubblica, di essere stato finanziato dai lobbisti, risponde, incoraggiato dai suoi aficionados, brandendo post su Facebook come fossero macheti, arrivando a paragonarsi a Peppino Impastato e Giovanni Falcone: "Le persone più squallide della terra - scrive Giarrusso in un post - le mafie, le dittature, le peggiori espressioni della storia umana, hanno da sempre utilizzato metodi sleali per sminuire gli avversari più pericolosi.

È un modo di fare vile, putrido, infame, che venne usato anche contro personaggi di grandissimo valore, diffamati pubblicamente in vita, prima di diventare martiri e poi -solo poi- venerati da morti (se ci pensate, ci sono molti esempi illustri)".

E come se non bastasse, ad attaccare Giarrusso si ci mette pure un altro potere forte, Debora Borgese, che, direttamente dal suo piumone, gli lancia contro un "siluro "Giarrusso - scrive Borgese - Adesso basta! Smettila di fare vittimismo e di arrampicarti sugli specchi: nessuno ci crede più. È inutile chiamare "mafiosi" quelli che ti sbattono la dura verità in faccia! La verità è che hai preso i soldi dai lobbisti.

La verità è che non è nemmeno l'unica ombra. Chi ha una coscienza non dimentica quella supermegaminchiata che hai scritto quando ci fu il terremoto al centro Italia mentre la gente moriva tra le macerie. La verità è che sei il personaggio più assurdo che sia stato mai partorito dalla politica italiana, dopo Razzi".

Ma Giarrusso non ci sta e in un altro post aggiunge: "I metodi mafiosi si nascondono anche dove sembrerebbe impossibile trovarli. Ma le persone per bene sono sempre più forti di ogni metodo mafioso, calunnia, porcheria disumana. Ce lo ha insegnato Giovanni Falcone e prima di lui Peppino Impastato: chi ha la coscienza pulita vince sempre".

Chi siano questi oscuri personaggi dai metodi mafiosi non è dato sapere. Ma se lo dice Giarrusso, personaggio notoriamente credibile, ci saranno di sicuro. E allora noi diciamo: giù le mani da Dino Mandela, pardon da Peppino Giarrusso. Insomma, ci siamo capiti.

_________________________________________________________________________





Benham Fanaeyan, ottiene lo status di rifugiato politico. Altra battaglia vinta per i diritti umani e civili

 



L’iraniano Behnam Fanaeyan, di religione bahà’i, è residente da circa quarant’anni a Catania, rischiava di essere estradato dall’Italia per  una fantomatica “truffa iraniana”, ha ottenuto lo status di rigugiato, dopo le battaglie per i diritti civili (anche nostre) contro il regime iraniano.
Behnam Fanaeyan, con la propria fondazione d’arte, sostiene e aiuta tantissimi giovani artisti, anche iraniani. Tra questi, anche due fratelli che con le loro opere di pregio raccontano le violenze e i soprusi subiti dalle donne in Iran. Entrati in contatto con Behnam Fanaeyan, oggi sono rifugiati politici, di cui Behnam Fanaeyan si è fatto garante.
La mobilitazione ha visto in prima fila i deputati regionali e nazionali Gaetano Galvagno e Carolina Varchi.
Articoli collegati:

18 novembre 2020

DINO GIARRUSSO, CU PO' FARI E NON FA'.....

 


L’europarlamentare del Movimento 5 Stelle Dino Giarrusso è finito nel “tritacarne” del programma Report, condotto da Sigfrido Ranucci, secondo il quale l’europarlamentare avrebbe ricevuto donazioni da Carmela Ritter, moglie di Piero Di Lorenzo (amministratore delegato e presidente di Irbm, società di biotecnologia molecolare impegnata nella produzione di un vaccino contro il Coronavirus) e da Ezia Ferrucci, lobbista per British American Tobacco (Bat), per una cifra intorno ai 10mila euro.

Giarrusso: “Mi dispiace molto che gli attacchi non vengono da Salvini, Berlusconi, da un nemico politico, ma da nostri deputati. Questo è molto doloroso, per me è regolare, è pubblico. Ho fatto tutto come prevede la legge e come prevede il Movimento” ... ma non è così, come vediamo nella foto sopra.

17 novembre 2020

I TIPI E I TOPI: IL «LOVE BOMBING» DEI LADRI DI SENTIMENTI .

di Giuseppe Felice Candela

Non si può mettere un filtro alla 
speranza dell’amore. L’aspirazione a pensare che da qualche parte ci sia qualcuno, per noi è insopprimibile. Ma occorre essere consapevoli che il web è pieno di squali 

«Il meccanismo, tipico della truffa sentimentale, prevede che tu riceva una richiesta di amicizia su Facebook da parte di qualcuno che appare piacione» racconta Bonino. «Nel mio caso si trattava di un signore italiano, un professionista o sedicente tale...

MANOVRA ECONOMICA . SCONTRO IN DIRETTA CONTE BOMBARDIERI (UIL)

 


"Ma siamo in diretta?". Giuseppe Conte, in collegamento con il segretario Uil Pierpaolo Bombardieri, trasecola e protesta con forza. Il premier e il sindacalista si confrontano in videoconferenza sulla manovra, e la Uil manda tutto in diretta su Facebook all'insaputa di Conte, che viene a saperlo quando il vertice è già iniziato.

"Quando lo ha detto? Comunque noi non abbiamo nulla da nascondere", attacca Conte. "Lo abbiamo detto quando lei era in riunione coni suoi ministri - ribatte Bombardieri -. Noi parliamo di manovra perché è stata già illustrata dai suoi ministri sui social". La sottolineatura punge sul vivo Conte, che replica: "Posso fare una domanda? La Uil ha mai scritto in passato una manovra con il governo? Io non ho mai parlato di concertazione. Io sono il presidente che ha più incontrato i sindacati nella storia, ma mai ho parlato di concertazione". Come dire: il governo ha i pieni poteri e fa tutto da solo. E guai a mandare in diretta quello che ci si dice.


15 novembre 2020

CANCELLERI AL TERZO MANDATO IN SICILIA, L'ON.LE VALENTINA CORTESE: «ABBATTETELO»

 


 “Se mi ricandido alla presidenza della Regione Siciliana? Si’, perchè io amo la mia terra e vorrei davvero potere fare il massimo per poterla trasformare in meglio”. Afferma il vic-ministro per le Infrastrutture, Giancarlo Cancelleri, ospite di ‘Casa Minutella’, programma su BlogSicilia.it.

E le reazioni interne diventano feroci, il deputato a cinque stelle Andrea Colletti ci dice che “se amava tanto la sua terra, poteva stare in Sicilia invece della porcata fatta per metterlo al Mit”. 

Ma è la battuta della deputata Valentina Corneli a far salire la tensione: “Abbattetelo”, scrive la parlamentare abruzzese, alla quale replica a muso duro la sorella di Giancarlo, Azzurra, che bolla le espressioni della Corneli come oltre ogni limite. “Il mio messaggio – si giustifica Corneli parlando all’Adnkronos – era assolutamente scherzoso, piuttosto credo sia stato irrispettoso il fatto che Giancarlo Cancelleri se ne sia uscito con una affermazione simile sul terzo mandato in un momento del genere”.



CATANIA: UFFICIO DEL GIUDICE DI PACE CHIUSO E TRA I GIUDICI VOLANO GLI STRACCI

 

Con un molto discutibile provvedimento il Presidente del Tribunale di Catania “ chiude “ per l’emergenza Covid gli uffici del Giudice di pace di Catania, organo che garantisce la giustizia di prossimità’. Discutibile perché la situazione degli uffici di via Renato Imbriani e’ certamente paradisiaca rispetto a quella di costante e pericolosissimo assembramento che si verifica quotidianamente (vedi foto) 

13 novembre 2020

MOVOMITO A ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

I PENSIERINI DI LUCIA ANGELICO


 

i TIPI e i TOPI - stagione prima episodio uno - IL CASO KILLA

 di Lucia Angelico

Ed eccola qui, la chiameremo Killa. Si perché da vera vent'enne di oggi accetta di essere sconfitta solo sul web e se la Killano lei si vendica con quattro faccine e girando qualche post con freddure

Freddure...damemong. Killa negli anni 90 sarebbe stata una candidata al suicidio, nessuno l'avrebbe invitata e lei sarebbe depressa e disposta a sposare anche un broccolo, brutta si ma almeno un tipo da sposare, altrimenti se non suicida votata alla cattiveria ma senza poterla sfogare se non con l'omicidio. Negli anni 90 sua mamma avrebbe voluto una tipo la Schiffer, da

ITALIA IN GIALLO-ROSSO ... COME IL GOVERNO

di Lucia Angelico

11 novembre 2020

GIUSTIZIA: L'UNO O L'ALTRO PER LOR PARI SONO

 

Non c' era alcun dubbio la condanna c'è stata, ma le motivazioni, però, erano di un altro imputato. Quattro mesi di carcere per resistenza a pubblico ufficiale. Ma un po' di tempo dopo, quando i giudici hanno consegnato il documento dove spiegavano il perché e il percome avevano deciso di dichiarare la sua colpevolezza, è arrivata la sorpresa: l'incartamento riguardava un' altra persona, un' altra vicenda, un altro reato.

09 novembre 2020

MUSUMECI - RAZZA - LIBERTI E IL GIOCO DELL'OCA



Chi non conosce il gioco dell’oca. Quello per cui se arrivi nella giusta casella hai la ventura di volare sul tabellone e superare diverse posizioni lasciando gli altri giocatori alle spalle. Questo può essere successo nel caso di Giuseppe Liberti, medico, che in un sol colpo  capita nella casella dell'oca di "razza" e salta diverse posizioni in carriera.

06 novembre 2020

LA CENSURA STRISCIANTE BLOCCA IL LIBERO PENSIERO. IL CASO LUCIA ANGELICO

 


di Luca Bellin 

Ed ecco qui Lucia Angelico bloccata (su Facebook) per un post del novembre 2019, quale forza può essere stata infastidita al punto da fare una tale ricerca? Da spegnere una voce libera dopo un anno da un misfatto inesistente? Avrebbe pubblicato un nudo che ha disturbato la sensibilità della community..., ma chi l'ha visto?...Cercasi turbati!